Ferrari, serve un passo avanti

Pochi gradi in più della temperatura dell’asfalto. Questo il fattore che ha distrutto dopo appena dodici giri la strategia della Ferrari. Gli uomini in rosso, Alonso compreso, erano convinti di avere tra le mani le carte utili per sorprendere la concorrenza, ma il finale è stato decisamente diverso. Sebastian Vettel ha accumulato prima e amministrato poi il suo vantaggio con facilità imbarazzante. Nemmeno l’ingresso della safety car lo ha messo eccessivamente sotto pressione.

Fattore questo che preoccupa e non poco Alonso e la Ferrari che si ritrovano alle prese con un pilota di 26 anni appena, che continua a crescere, dimostrando che i suoi trionfi non sono più esclusivamente merito della macchina. Alonso – con 34 punti di distacco – si considera giustamente in piena corsa per il titolo. Ma occorre che la Ferrari faccia un passo in avanti decisivo, altrimenti il rischio è quello di ritrovarsi ad affrontare un altro finale di stagione carico di frustrazioni.

In questa estate, che si annuncia caldissima in pista, Alonso dovrà tenere d’occhio Kimi Raikkonen. Sono appena 7 i punti che separano passato e presente di Maranello. Un divario impercettibile tra una corazzata e una squadra dal potenziale finanziario ridotto, che serve a sottolineare l’attuale condizione della Ferrari, incapace di reagire a 2 gradi di temperatura in più.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

14 risposte a “Ferrari, serve un passo avanti

  1. non serve un passo avanti….serve solo cambiare cavallo alla prima guida 🙂
    e richiamare prepotentemente in servizio Super-Kimi dalle fredde terre desolate della Finlandia!!! con buona pace del buon sig.Terruzzi e di tutti i fans del principino. 🙂

  2. Per cercare di capire quanto sia folle questa F1, voluta da bassotto ecclestone, una bella disamina della F1, cerca: “Gran Premio di Germania – DICO TUTTO”

    Spesso, si mettono in evidenza, aspetti poco chiari delle questioni tecniche.

  3. @king-marco234, evidentemente i tecnici RB sono migliori…
    non vedo altro motivo, come investimenti economici la Rossa non è inferiore alla RB.

  4. LA RED BULL IN OGNI GRAN PREMIO PORTA SEMPRE DEGLI AGGIORNAMENTI DELLA VETTURA,E QUSETI AGGIORNAMENTI VANNO SEMPRE BENE
    PERCHè IN FERRARI NO?
    ATTENDO RISPOSTE

  5. Ma quale passo avanti ?! Sono 4 anni che la Ferrari , pur disponendo di UN ottimo pilota, non è competitiva. Pur disponendo di un budget da top team, non risolve i suoi problemi. Pur avendo nome e tradizione e disponibilita’ finanziaria , corre con UN solo pilota rendendo impossibile vincere il campionato costruttori (ed anche piloti).Il passo è da fare indietro, tornare a una gestione tecnica e sportiva vincente : quando le cose vanno sempre male è sempre il vertice che non funziona.

  6. la colpa di alonso è anche quella di non essersi qualificato in una posizione che gli consentisse una strategia migliore. Ma a parte questo vedere una Lotus brillante che lotta con una redbull quasi alla pari con una macchina che non ha certo un budget stratosferico per lo sviluppo e una ferrari che ha tutto questo e non riesce ad essere competitiva non riuscendo oltretutto nemmeno a superare hamilton con una macchina in crisi cè da chiedersi se anche fernando non sia in calo di prestazioni meno tonico e meno competittivo lo sarà anche in futuro o cambierà marcia vedremo

  7. Se il box Lotus la smette di fare strategie suicide per il pilota finlandese forse se la riescono a giocare fino alla fine, altrimenti addio sogni di gloria ( impensabile che ieri Grosjean avesse sempre la strategia migliore). Sulla Ferrari, che dire, sembra che lo sviluppo si sia fermato, ieri faceva caldo e la F138 avrebbe dovuto volare e invece se non era per la SC Ferando ieri sarebbe rimasto a lottare con Button, e ora arriva l’Hungaroring altra pista su cui la F138 non brillerà e sorpassare e praticamente impossibile. Su Vettel bho che dire, ha il mondiale in tasca..

    Ps. qualcuno può dirmi cosa è successo alla macchina di Alonso al terine della gara? guasto meccanico o carburante finito?

  8. @vita-29, che alonso sia esente da colpe ho i miei dubbi se la ferrari si trova in queste condizioni buona parte è colpa anche sua.
    Se un pilota è un fuoriclasse in 4 anni crea un team vincente…
    evidentemente lui non lo è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *