Desmo Cal

Anno 2012: Dovizioso arriva in Yamaha, Crutchlow è al suo terzo anno nel box Tech 3. Finisce con Andrea a quota 218 punti (quarto) e Cal settimo a 151. Le cadute o le rogne british (tipo la rottura all’ultimo giro in Giappone) fanno parte di un campionato: sta di fatto che a parità di moto l’inglese matto
le becca dall’italiano meticoloso. Conclusione: ha fatto male? E se invece
avesse fatto bene? Se invece quel che serve fosse una bella, sana, pesante, dose di follia stile Stoner? Non facciamo paragoni pericolosi, va bene, ma numeri e
statistiche dicono che chi si è messo lì negli anni a studiare i dettagli rossi
non ha mai combinato gran che.Di Cal si sa che è fulminato, dannatamente veloce ma ancora poco costante. Anzi, la costanza la sta pure raggiungendo. Ecco: e se fosse l’ideale per Borgo Panigale, con tanto di rima? Che sia un ducatista sporco e cattivo lo si è sempre detto fin dalla prima corte dell’anno scorso, che possa pure scattare l’amore cronometrico perché non crederlo? I soldi? La fissa per un trattamento ufficiale? Ci sta. Su: hai 25 anni, ti dicono che da “tot” mila passi a “tot” milioni e secondo voi non cambia niente? ‘nsomma… Ma lasciando stare la vile pecunia, ben venga una coppia “Matta lei-matto lui”.

Starà poi al 35 arrivare un pelo prima del Troppo tardi. E fa riflettere (sulla selvaticità del personaggio) il fatto che non gli sia nemmeno venuta l’idea di prendere il Dovi, dieci minuti a quattr’occhi, per chiedere come sia in definitiva sta moto, prima di firmare. Macchè. Giusto le due parole due, davanti ai fotografi, durante la conferenza stampa del Sachsenring, stop. Rustico e ruvido. Sarà mica perfetto..?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

14 risposte a “Desmo Cal

  1. grandecaseypducati dimentichi che abbiamo uno dei più grandi piloti di sempre e lo trattiamo come un poveraccio..ma poi che parli a fare, se non esistesse la Ducati tu le moto non te le fileresti nemmeno

  2. docdocavanti,non ti preoccupare per la pubblicità negativa tanto quelli che comprano le ducati sono sempre gli stessi e quelli che ne parlano male pure, i risultati delle gare non incidono nulla sul blasone (infatti la panigale è la sportiva di riferimento nel mondo).tanto in italia siamo famosi per essere bandierole ,abbiamo le moto piu belle del mondo e compriamo le giapp ,abbiamo l’alfa che fa macchine bellissime e super sportive e andiamo a comprare le golf e le a3 che poi le tedesche di problemi ne danno come le fiat alfa e lancia.

  3. Credo che Cal farà ne più ne meno di Dovi .credo anche che con questo periodo di poco lavoro lui riuscirà a far lavorare il suo box il doppio poichè ad ogni gara con la docile yamaha si è steso spesso per trovare il limite,Ducati è gia di suo un limite.

  4. Dovizioso arrivò in Tech3 alla sua QUINTA stagione in MotoGp, Crutchlow era alla SECONDA dal debutto in categoria.
    Cosa ci faceva da 3 anni in Tech3? Il magazziniere?!

  5. Io avrei preso Schwantz…

    A 49 anni suonati, è salito sul podio della 8 Ore di Suzuka… 😉
    Magari in coppia, con quell’altro matto di Mamola, vincerebbero il titolo, anche con quel paracarro rosso.

  6. I consigli di Dovizioso sono gli stessi dati da tutti gli altri piloti prima di lui, speriamo che chi progetta la moto li metta in atto ma secondo me il problema rimane il motore.

  7. @maxeem…

    Mi piacerebbe anche a me… Ma per motivi ovvii di tempo, dovranno ancora seguire le indicazioni date da quell’ “accrocchio” di moto che è la “Lab”… Ci hanno messo 2 anni, per mettere gli ingranaggi interni del cambio, come voleva Burgess (e come hanno da almeno 5/6 anni le Jap…). Ed ancora il motore nuovo, non ha un singolo pezzo realizzato…

    Ed oltretutto, SE HO CAPITO BENE IL NUOVO REGOLAMENTO, NON possono toccare il motore, perchè per due anni è stato “ibernato” ogni cambiamento interno/esterno, al fine (ovviamente del tutto fasullo…) di contenere i prezzi. E se non cambiano il Layout del motore, avranno sempre un problema in più.

    In altre parole: sono ancora in alto mare.

    Manca una direzione precisa. Audi (partner auto con Bridgestone…), stà pressando i Jap per avere gomme maggiormente adatte alla Ducati. Ma i Jap (ovviamente…), fanno orecchie da mercante.

    Oltretutto, hanno perso Hayden, che era un collaudatore “antico”, che conosceva tutte le versioni recenti della GP16… E tra poco, perderanno anche il Main Sponsor (anche “Vrooooom” è saltato con esso…).

    A meno di un miracolo, tipo annata 2007, la vedo nerissima… E il Crutchlocco è forte si, ma ha dimostrato grosse lacune in fatto di set-up.

    Per dirla in poche parole: ci spero, ma non ci credo…

  8. robbyrs
    A me Vale piace come pilota e come personaggio, non m’interessa molto denigrare gli altri. Ci sta che Vale proprio non sia riuscito a legare con la Ducati. Peccato, ma spero che altri ci riescano, perchö anche se si sono venduti, questo é un buon prodotto italiano e non merita sta cronica pubblicità negativa.

  9. aspettiamo almeno la nuova moto che arriverà a settembre!!! e vedremo se avranno fatto tesoro dei consigli di dovizioso!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *