Marc e Dani da… benedire

Ecco, forse se si corresse un mondiale a Lourdes… lì Daniel Pedrosa partirebbe favorito. Sportivamente il pilota più tenero della storia necessita di una  benedizione e avverte forte anche il bisogno di mandare il compagno Marc Marquez a farsi benedire. Ma in un altro senso. La sua è una ruota che gira e che si ferma, sempre nello stesso punto, portandolo – da anni – a sfiorare progetti di titolo mondiale che sfumano sul più bello; ma anche – da anni- nello studio dell’ortopedico di turno. E di norma senza che lui abbia alcuna responsabilità. Marquez è un genio? Sì. E’ un bravo tipo? Sì. Ci piace? Sì. Che sia chiaro. Ma Marquez è anche un pilota che rischia spesso di passare il confine della correttezza? Si, anche in questo caso è sì.  Continua a leggere