Marquez, uno che si fida

Phillip Island è agli antipodi, Phillip Island è il caos. E nel giorno in cui puoi aspettarti Marquez campione del mondo a Phillip Island, lui si fida di tutti, a cominciare da se stesso, e finisce la gara in jeans. Bandiera nera, squalificato, via secco dalla gara perché il regolamento prevedeva un cambio moto tra il nono e il decimo giro e lui è rientrato all’undicesimo. Non c’è da discutere se la squalifica sia troppo o troppo poco. C’è. Lo prevede una regola, non rispettata. Amen. E anche se lo show business ringrazia per il mondiale che si riapre, stavolta non è colpa dello show business. Semplicemente Marquez si è fidato della Honda che gli ha comunicato un calcolo di giri sbagliato.

Il che equivale ad una figuraccia planetaria quando il mondiale vinto era ad un passo. La Honda si è presa le sue responsabilità con il DS Livio Suppo un filo evasivo per la verità. “Le colpe si dividono tra tutti” dice, ma non entra granché nel merito. Non capisci se faccia come Fonzie quando di chiedere scusa proprio non gli riusciva, oppure se protegga facendo il vago un errore altrui. Ma è la posizione ufficiale, quindi è buona o va presa come tale.

Non è buono il rientro in pista di Marquez che viene carenato da Lorenzo a 300 all’ora. Anche Lorenzo fa il vago: “sono arrivato un po’ lungo” dice. Il che è vero, ma non esclude che Marquez partito alla cieca dovesse guardare meglio dove rientrava, fidandosi un po’ meno di sè stesso e risparmiandoci un brivido orrendo. Il fatto è che un ventenne carico e generoso come lui forse non è proprio moderabile. E il fatto è anche che ha sbagliato a fidarsi di Lorenzo. Perché Lorenzo, che moralizza spesso, poi evidentemente se c’è da difendere la vittoria non va per il sottile. Non fa diverso da quel Marquez che – è inutile nasconderlo – non ama per niente. Anzi, ci sta che in quella staccata l’abbia pure pensato: “Caro marc, faccio proprio come te”. E alla fine di tutto bisogna rilevare che piloti e case si prendono i loro ceffoni sonori e dolorosi per un errore grave del gommista, che ha il vizio brutto e giapponese di fidarsi di se stesso. Troppo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

63 risposte a “Marquez, uno che si fida

  1. Quoto al 100% quanto detto da SimoGSXR, e che già avevo detto in passato… Marquez, è da TUTTA la carriera che và oltre il limite…

    Ed a questo aggiungiamoci I DUBBI SULLA STAGIONE IN MOTO2, DOVE LA SUA MOTO SEMBRAVA AVESSE UNA MARCIA IN PIU’… E dire che dissero che correva con rapporti al cambio cortissimi! Sarà, ma io non ci credo, e gli altri Team non sono fessi: se ci fosse stato un vantaggio ad usare tali rapporti, lo avrebbero fatto tutti…

    Poi come dimenticare la “perla”, del cambiamento del regolamento che impediva ai Rookie, di entrare in una squadra Farctory? Il bel nakamoto, ha sculacciato ancora don carmelo, et voilà, la regola è stata abolita…

    E come scordare il fatto che CASO UNICO NEL MOTOCICLISMO, LE MOTOGP NON CONTEMPLANO IL PESO DEI PILOTI?

    Anche oggi, CHE NON CI SAREBBERO DOVUTI ESSERE PROBLEMI DI BENZINA, ROSSI E’ RIMASTO A SECCO… E “guardacaso”, Marquez e Pedrosa sono i più leggeri. Che strano.

    Anche oggi, Lorenzo, ha impartito una lezione di guida terrificante, a Marquez… Non uno sbaglio, non una sbavatura…

    Mentre l’altro, Marquez, ha fatto almeno 4 errori, che se commessi su una Yamaha, lo avrebbero portato nella sabbia a fare i castelli con secchiello e paletta. E per di più, anche in questa gara, ha rischiato di tamponare Lorenzo (la prima volta, non inquadrato credo al 14 giri dal termine, la seconda inquadrata dalle TV, quando è andato un pò largo).

    E che dire della honda… Se le Yamaha, perdono la frenata di 30cm, vanno per prati… La honda, SI PUO’ GUIDARE SULLA SOLA RUOTA DAVANTI, SUL CORDOLO, ED IN CONTROSTERZO NELLO STESSO TEMPO, E FARE IL GIRO VELOCE…

    Onore alla honda, che oltre scrivere di proprio pugno i regolamenti, ha fatto una moto incredibile… Quasi quanto la Desmosedici del 2007 e 2008.

    E come non ricordare che oggi, l’angelo custode di Marquez, ha fatto gli straordinari: altra caduta dalla dinamica “spezza clavicola”, ed altra “assoluzione”… Mi chiedo cosa succederà, che il suo angelo custode, dovesse beccarsi l’influenza.

    Per finire, Marquez (quasi) sicuramente vincerà il titolo. E’ veloce, DETERMINATISSIMO, e gode dei favori della super-honda. Ma Lorenzo, gli continua ad impartire lezioni di guida a ripetizione.

    Il tutto, con una moto nettamente inferiore. Che vinca il migliore!

  2. Eh si…è perfettamente logico….
    Se un pilota giovanissimo, impulsivo, conquistasse il titolo mondiale con questo comportamento tenuto durante l’anno non ne sarei affatto stupito. Grazie ad una serie infinita azioni al limite del regolamento, naturalmente tutte perdonate in funzione del dio denaro, e minimizzando con quelle frasi abominevoli tipo :<>.Oppure :<>.
    Se quest’anno gli spediscono il titolo a casa (forse l’hanno già fatto), cosa vi fa pensare che cambierà registro?
    Avrà semplicemente gabbato il sistema.
    Non sono un tifoso di Lorenzo, mi irrita il fatto che non viene applicato un solo metro di giudizio per tutti…

  3. Si, come ha detto stomark sicuramente il mondiale, per tutta una serie di fattori, lo merita Marquez e sicuramente sarà suo.
    Tutto quel che è accaduto è servito solo per il teatrino visto che ormai il pubblico ama vedere “il sangue”.
    Mi auguro solo che per il prossimo anno il piccolo spagnolo incominci a “pesare” certe irruenze e a pensare di più con la testa.
    Il suo carisma ne trarrà sicuramente vantaggio.

  4. Spendo 2 parole a favore di suppo. Non si è nascosto per niente dopo l’incidente tra Marquez e Pedrosa, aveva detto chiaramente che la responsabilità era di Marquez!!! ed non escludeva una penalizzazione per il giovane pilota HRC!!!! Poi, è successo qualcosa perchè ha incominciato ad essere incomprensibile!!

  5. Otto-Volante
    ti ricordi cosa dicevano pedrosa e il politico lorenzo del sic un altro con le palle vere . qui oggi manca questa gente ,sai che spettacolo se oggi c’era ancora il sic contro marquez quante se ne davano.
    Ti ricordi cosa ha detto il papà del sic , uno che di piste ne ha masticate ,lasciamo perdere ognuno ha la sua idea, la mia è questa , infatti domenica uscito marquez noia totale. Il povero pedrosa si è addormentato sulla moto valentino e gli altri ancore devono tagliare il traguardo. Dai siamo seri.Cmq il mondiale per me lo merita Marquez , non perché sono suo tifoso , ma per quello che ha dimostrato all’esordio della classe regina , e che nessuno e mai riuscito a fare.

  6. Otto-Volante
    Il punto non è fare a calci in pista, ma avere le palle di fare certe cose in pista e in pochi le hanno .
    Vedi i sorpassi di pedrosa tutti semplici tutti in foto copia , sempre quando riesce a sorpassare qualcuno. Marquez per superare lorenzo si inventa sempre qualcosa di nuovo. Questo e spirito di agonismo puro, questa e classe , il problema sai qual è che il ragazzino a messo in riga a tutti e nessuno se lo aspettava e adesso tutti addosso. Senza marquez sarebbe stato un mondiale piatto già scontato. Cmq vedetevi qualche gara di sbk magari anche passate altro che moto gp, li si prendono a calci sulle moto e fine gara tutti tranquilli. Nessuno va a piangere come lorenzo , oppure si augura che marquez cade.

  7. @stomark: certo che si… anche quei sorpassi di Rossi erano decisamente irregolari ci mancherebbe altro… Infatti ho sottolineato come la direzione gara sia assente ed inutile da anni ed anni… C’è da dire che Rossi, generalmente, ha usato le scorrettezze palesi poche volte (quando era con l’acqua alla gola)… non ne ha fatto uno stile di guida… questo è pericoloso punto e basta… ci sono gli spettacoli di stunt man in moto per vedere gente che si da botte sui veicoli a motore… Il motomondiale era altra roba

  8. Hahahahaha…divertente leggere le “opinioni” in questo forum!!!

    Mollate la MotoGP o comunque non accanitevi, guardatela in maniera leggera, come un cartone animato, tanto quello è.

    A chi veramente apprezza le gare di moto suggerisco:

    Campionato SuperSport (600 derivate di serie)

    Campionato SuperStock (1000 praticamente di serie)

    Per chi si intende di moto consiglio inoltre :

    NorthWest 200 (competizione su strada che si svolge in Irlanda a Maggio)

    Tourist Trophy (competizione su strada che si svolge all’isola di Man i primi di Giugno)

    In queste gare su strada non si corre tutti assieme ma contro l’avversario più corretto di tutti…il cronometro!

    Per chi non ha mai sentito parlare di queste gare e per i tifosi sfegatati di questo o quel pilota…lasciate perdere…continuate a guardare la MotoGP, siete il pubblico perfetto!!

  9. @stomark…

    Spiegami una cosa; forse ho capito male le tue parole, ma sembra quasi che i piloti DEBBANO RISCHIARE L’OSSO DEL COLLO, AL SOLO FINE DI DARE SPETTACOLO… E se non lo fanno, sono quasi dei vigliacchi…

    Questo è quello che si evince, dalle tue parole.

    A parte, che io di anni di gare indimenticabili, SENZA CHE I PILOTI RISCHIASSERO L’OSSO DEL COLLO, me ne ricordo tanti, come ricordo anche tanti “gentilman-Driver”, nemici corretti in pista, amiconi fuori

    Ma anche se fosse come dici tu, si da il caso che i piloti, debbano fare solo i piloti. NON gli STUNT-MANS!

    La mancanza di spettacolo, E’ DA IMPUTARSI UNICAMENTE AI REGOLAMENTI FOLLI, E CASTRANTI VOLUTI DA don carmelo che TRASCRIVE CIO’ CHE GLI IMPONE LA honda, AL FINE DI RENDERE IL MOTOMONDIALE UNA COPIA DELLA F1, CIOE’ UNA “MACCHINA PER FAR FARE SOLDI, AI SUOI PROPRIETARI”…

    Lo spettacolo? può attendere! Del resto, ormai si tratta di “monomarca”, incredibili solo a pensarsi.

    Fà un pò impressione, vedere gente come te, che parla come se tutti fossero delle “mammolette”… Quelli son matti da legare, per come vanno! Fatti un giretto a quei tempi, anche girando a 5sec dai primi, e capirai…

    Sono i REGOLAMENTI, a dover fare un passo indietro, NON i piloti a dover rischiare di più!!!

    Tutta questa elettronica, ha AMMAZZATO la MotoGP! E si vede cosa sanno fare i piloti senza TC: cadere, volare a gambe all’aria, senza avere neanche capito cosa è successo… E NON parlo solo per Pedrosa (poverino, mi fà quasi pena…), io ricordo anche Lorenzo, che dopo un Black-Out del motore, e successivo Reset dell’elettronica, appena toccò il gas, si mise la moto per cappello!

    Senza parlare di Spies, appena rientrato in pista…

    Queste moto, senza elettronica, non farebbero 300mt… A questo, aggiungiamoci il mancato progresso delle gomme-ciofeca bridgestome, ed il gioco è fatto.

    E io devo sentire ancora, gente come te, che se la prende con i piloti… Premetto che NON ce l’ho con te (nello specifico), ma veramente certi ragionamenti, mi fanno imbufalire!

  10. Pedrosa dovrebbe andare a fare le gare con le mini moto, sono 8 anni che corre con hrc , non ha vinto una mazza, tutti quelli che sono venuti in honda hanno vinto , compreso Hayden e ti ho detto tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *