Premi di consolazione

Poteva fermarsi per l’happy hour e vincere lo stesso, invece Seb ha preferito tirare dritto per triturare tutti assieme nuovi record e la concorrenza. I suoi colleghi lo avevano visto da vicino al momento del tea time,  quando aveva parcheggiato la macchina prima del via. Poi hanno dovuto aspettare quasi l’ora di cena per ritrovarlo a far festa sul podio. Chissà se stavolta il biondino offrirà almeno da bere a chi è costretto a lottare per i premi di consolazione. Roba piccola solo all’apparenza, perché in realtà ballano milioni di euro. Si tratta del secondo posto nel mondiale costruttori che adesso è nelle mani della MercedesContinua a leggere