Schumacher, le foto cambiano

Lo sapete, lo sappiamo: a tutti è successo che cambiassero. Le foto cambiano, e sono quelle che abbiamo sotto gli occhi tutto il giorno, tutti i giorni, a spaventare di più. Concedetemi la prima persona, ma la foto che ho qui in redazione è su questo chiodo dal 2006, novembre 2006: acquistata a un’asta benefica, con firma di Schumacher e firma dell’amico fotografo Callo Albanese, che immortalò il momento. Paddock di Monaco (del precedente maggio), dieci e mezza di sera, Schumi che finalmente si presenta davanti ai microfoni per rispondere alle domande sul fattaccio alla Rascasse in qualifica. Scatto anomalo, artistico, colto dalle spalle, motorhome Ferrari, per dipingere la sua di visuale e immobilizzare mille sguardi necessariamente distolti dall’obiettivo. Continua a leggere