Rossi, un trionfo oltre i numeri e le date

MOTO-GP-ASSEN-PRACTICE28 giugno 1997. Valentino Rossi, 18 anni, vince il Gran Premio d’Olanda, classe 125. 27 giugno 2015. Valentino Rossi, 36 anni, vince il Gran Premio d’Olanda classe MotoGP.  Bastano le date a offrire un dato di realtà unico nella storia dello sport. Longevità agonistica unita a una fame rimasta intatta, nonostante Rossi abbia sfidato sull’asfalto svariate generazioni di piloti. Ma quanto accaduto sulla pista di Assen va oltre numeri e date.

Dopo la pole position di venerdì, unita al momento critico di Lorenzo, Rossi era obbligato a vincere. Un obiettivo complicato dalla presenza di Marquez tornato alla versione supereroe, l’occasione buona comunque per marcare il territorio. Rossi ha usato polso destro e cervello, mettendo assieme 19 giri da spavento prima di lasciare spazio a Marquez. 4 passaggi utili per studiare le linee della Honda numero 93, poi Vale ha rimesso la freccia. Quindi il gesto disperato di Marquez a una manciata di metri dal traguardo. Un tentativo estremo che sottolinea la dimensione enorme del trionfo di Rossi, il nono sulla pista di Assen. Se il dominatore assoluto delle ultime due stagioni è costretto a spostare il limite così in là significa che lo smalto di Rossi è utile per pensare davvero all’autografo numero 10 sulla coppa più importante.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

8 risposte a “Rossi, un trionfo oltre i numeri e le date

  1. Buongiorno ragazzi
    Vorrei sottolineare una cosa che a molti è sfuggita. Si sta polemizzando tanto sul presunto vantaggio che VR avrebbe tratto dal contatto con MM ma nessuno si è soffermato sul fatto che se l’anteriore della M1 avesse toccato in modo diverso la ghiaia anziché fare quella sorta di aquaplaning scomponendone l’assetto Rossi avrebbe preso un coccolone epico data la velocità con chissà che conseguenze. Forse staremmo parlando di altro ora. Giù il cappello davanti alla classe immensa di un pilota che nella sua carriera ha saputo affrontare tutto e tutti ed è ancora qua a regalare emozioni come queste.

  2. Giaguaro 68 sono in pieno accordo con la tua analisi e la realtà dei fatti essendo lungo in frenata senza l’appoggio su Rossi andava a cicoria lo sbaglio di mm e di non aver visto le gare dei suoi connazionale vedi gibernau Lorenzo per sorpassare Rossi devi avere una moto molto più forte di vale compreso Lorenzo perché a parità e arrivi in volata li prendono tutte due la classe non è acqua

  3. Sono d’accordo con te Giaguaro, probabilmente MM voleva rendergli la “stesura” dell’altra volta.
    Queste cose succedono tra piloti, come (pur non essendomi piaciuta affatto) quando Rossi stese Gibernau per ripagarlo di un “favore”, solo che (e forse e’ la ragione per cui gli e’ andata male) MM non ha nulla da “rendere” perche’ si stese da solo.
    Quello di essere vendicativi su torti subiti fa parte dei grandi campioni e l’arma di MM e’ quella li’, il coraggio di rischiare il tutto per tutto.
    Si puo’ essere d’accordo oppure no ma tant’e’ le gare sono queste.
    Quello che non e’ andato giu’ a MM e’ la consapevolezza che Rossi se l’era gia’ studiata, l’essere stato prevedibile gli da fastidio piu’ che non l’aver perso; Rossi sapeva bene che se la zampata al penultimo giro non avrebbe funzionato se la sarebbe dovuta giocare all’ultima curva ed aveva gia’ in tasca la soluzione sapendo bene che non sarebbe stata discutibile piu’ di tanto.

  4. dal regolamento fim per mgp.
    2) Riders must ride in a responsible manner which does not cause danger to other competitors or participants, either on the track or in the pit-lane. Any infringement of this rule will be penalised with one of the following penalties: penalty points – fine – change of position – ride through –time penalty – drop of any number of grid position at the rider’s next race – disqualification – withdrawal of Championship points – suspension.

    ora mi sembra che MM non abbia proprio guidato in maniera responsabile, la direzione gara lo grazia e lui nn pago fa spaccone definendosi il vincitore morale????
    scendi dal pero bello pensi che il nonno non avrebbe fatto prima a sbatterti fuori invece che passarti all esterno.

  5. GIAGUARO68
    niente di piu vero, tant’è che MM nonostante avesse rossi a far da muro di contenimento è andato lungo e fuori pista (con entrambe le gomme). lui aveva sperato che rossi lo tenesse dentro ma Vr ha raddrizzato la moto togliendogli l’appoggio e lui è andato fuori.
    mi sarei aspettato che MM venisse penalizzato per il suo modo aggressivo di guidare ma evidentemente don carmelo non vuole rovinare lo spettacolo ma il rischio per chi gli sta intorno diventa incalcolabile, tanto ha gia detto che lui non ha niente da perdere….

  6. Rossi è Rossi cè poco da discutere a mio parere il più forte pilota di tutti i tempi..ormai non ci sono più aggettivi…piuttosto vorrei parlare del contatto di marquez e le sue dichiarazioni post gara davvero poco sportive ed eleganti hanno evidenziato una sua fragilità…premetto che resta un mio parere personale ma ieri marquez le ha provate tutte per far sbagliare rossi..e non riuscendoci voleva sdraiarlo per recuperare punti…perchè dico questo? semplice..marquez già dal warmup girava 3 decimi al giro più forte di rossi.. a fine gara aveva le gomme dure quindi un piccolo vantaggio..è rimasto attaccato a vale per tutta la gara quando poteva scappare e lo dimostra il fatto che nel ‘ ultimo giro ha recuperato 5 decimi in 2 curve..ultimi 5 giri ha provato a passare ma più per stuzzicare rossi cosa che prontamente ha risposto..quando ha capito che l’ unico punto rimasto era l’ ultima staccata dove in genere chi è leggermente all’ interno non davanti ma all’ interno ha la meglio in un ipotetico contatto ha provato a sdraiarlo..anche perchè marquez senza toccare rossi sarebbe arrivato lunghissimo probabilmente andava a cicorie tanto a lui faceva conmodo uno zero di rossi in classifica…però ha calcolato male..perchè rossi ha mollato i freni per restare davanti con la moto e quando ha sentito la carenata per forze di cose doveva andare diritto..quindi vittoria strameritata…piuttosto mi chiedo cosa aspetta la federazione a punire marquez ?? Ogni gara ne combina una ..non dimentichiamoci che lo scorso gp per poco stendeva lorenzo..ricordo che il povero simoncelli fu accusato e massacrato per molto meno…ok lo spettacolo ma il ragazzino corre sempre sopra le righe un richiamo sarebbe il caso di farglielo…perchè il suo intento ormai è chiaro..

  7. Ogni anno diciamo la stessa cosa, che l’asticella si alza un altro po’. Ma fra tanti giovani ed eccezionali campioni c’è ancora un vecchietto che tiene il passo, immenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *