Alonso, stavolta hai sbagliato

McLaren driver Fernando Alonso of Spain drives his car during the qualifying session at the Formula One Japanese Grand Prix in Suzuka on September 26, 2015.   AFP PHOTO / TOSHIFUMI KITAMURASiamo alle prese con un pilota dal talento smisurato, uno dei più grandi nella storia di questo sport. Eppure Fernando Alonso rischia di chiudere la sua carriera con 2 soli titoli mondiali vinti a metà degli anni Duemila con la Renault. Una situazione paradossale, alla quale il carattere e le parole di Fernando hanno contribuito in maniera inversamente proporzionale alle eccezionali prestazioni in pista. L’ultima esternazione è fresca di giornata. Che il pacchetto  McLaren Honda sia il progetto più infelice partorito dalle parti di Woking è un dato di realtà sottolineato dai risultati.Insomma non occorreva dichiarare in mondovisione che la Honda ha un motore dalle prestazioni di una GP2. Soprattutto non era utile farlo a Suzuka, pista di proprietà della Honda a pochi metri dagli stabilimenti del marchio giapponese. Attraverso le sue esternazioni Alonso ha storicamente mandato messaggi ai suoi datori di lavoro o ai compagni di squadra. Quanto accaduto a Suzuka ha spostato decisamente più in là l’asticella alla voce provocazione. Per qualcosa di simile nel 1991 Alain Prost venne licenziato dalla Ferrari. Il francese aveva raccontato che pareva di guidare un camion, Alonso ha fatto un paragone altrettanto pesante trattando della power unit Honda. Affermazioni trovano riscontro nei risultati, quindi aderenti alla realtà, sia nel caso di Prost che in quello di Alonso. è altrettanto vero che determinati giudizi, pronunciati dal pilota, non fanno che amplificare le difficoltà della squadra, danneggiando l’immagine, già compromessa dalle prestazioni, della Honda.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

11 risposte a “Alonso, stavolta hai sbagliato

  1. ALONSO NON VA SCUSATO è,ED è SEMPRE STATO ARROGANTE E RIDICOLO,DETTO DA LUI POCHE SETTIMANE Fà,MEGLIO UNA NUOVA SFIDA CHE ARRIVARE SEMPRE SECONDI,QUINDI CHE CAZZO SI LAMENTA A FARE,LO SAPEVA CHE AVREBBE FATTO FATICA PER ARRIARE A PUNTI….ZITTO E GUIDA,O RITIRATI.

  2. Non sottovalutiamo che Alonso sta compromettendo anche sa sua immagine davanti ai suoi tifosi e i suoi sponsor. E’ plausibile che nel suo contratto ci fosse non solo l’onore dei suoi 35 milioni (giusti o ingiusti che siano) ma anche la prospettiva di risultati migliori e probabilmente avrà anche un’opzione per potersi svincolare a fine anno, visti i risultati (ormai però non c’è più posto nelle scuderie migliori). Non sta correndo per gli Emirati Arabi o per Dubai, non sta correndo solo per i soldi. Una giustificazione in diretta possiamo pure concedergliela, senza sparare a zero quasi avesse speronato qualcuno ai box. Detto questo sà anche lui di aver sbagliato a lasciare la Ferrari, evidentemente oltre ad essere veloce anche le scelte contrattuali giuste contribuiscono ad una carriera brillante, contribuiscono ad entrare nella storia. Verrà ricordato a metà pur essendo veloce come altri granndissimi del passato.

  3. Il comportamento che ha avuto Alonso non É stato dei migliori ma sappiamo tutti quanto sia impulsivo questo pilota. É vero che il motore Honda É uno dei meno potenti della formula 1 ma bisogna dire che anche il progetto McLaren presenta molte lacune perché se una monoposto va 2 secondi e mezzo al giro più lenta delle migliori significa che É un progetto sbagliato a360*

  4. Plutonio….
    ti rispondo subito….Tra Alonso e Dennis non so chi sia il peggiore….il primo si merita la monoposto che ha….e conosceva benissimo l’ambiente essendoci già stato per un anno, mentre il secondo che è stato riesumato dopo il tormentone spy story si merita di pagare un pilota 35 milioni di euro per farsi doppiare….stanno benissimo assieme e non avrei mai pensato di vederli così infondo alla griglia….cosa che mi riempie di felicità per entrambe i soggetti…spiace solo per Andrea Stella…
    FORZA FERRARI

  5. non mi risulta che qualcuno abbia obbligato Alonso ad andare in MCL, ci è andato facendosi pagare profumatamente ben sapendo che un progetto nuovo comporta dei rischi per cui uno che dice in diretta TV mondiale una cosa del genere lo manderei via a calci nel sedere. Oppure è giusto che un dipendente che guadagna 35 mln all’anno insulti pubblicamente il suo datore di lavoro ???

  6. Alonso ha ragione ,anche se non avrebbe fatto questa affermazione,lo si vede anche uno che di motori non se ne capisce che il motore Honda ,forse e anche meno prestazionale dellla gp2,la mclaren ha fallito quest’anno

  7. secondo me ha fatto benissimo a farlo e a farlo a Suzuka,casa Honda….se i 2 piloti sono di indiscusso valore e i risultati sono stabili al negativo,vuol dire che Honda o non sta facendo niente o lo sta facendo nel modo sbagliato..una bella “scossa” per chiedere più impegno sullo sviluppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *