Marquez è diventato grande

Diventa campione e adulto in un giorno solo Marc Marquez. Lo fa con la gara più saggia e sensata della sua vita. Sa che si gioca il mondiale e non cede alla seduzione di vincere a tutti i costi, di essere sul gradino alto del podio, che sarebbe il finale perfetto. E’ grande nel momento in cui non cede alla foga, all’adrenalina inevitabile, ma guarda. Sta a distanza minima e studia Pedrosa e Lorenzo che si prendono a cornate, il primo per l’onore di giornata, il secondo sperando in un titolo che va contro alla logica, come ammette a fine gara. Tiene appesi tutti e se’ stesso e alla possibilità di una mossa alla Marquez ma poi alza la testa, ragiona e apre la strada al compagno di squadra con una mitezza che non fa parte del suo repertorio. Continua a leggere

SBK Cookie: la tentazione di Max

Tra poche ore Max Biaggi debutterà come telecronista tecnico nella prima diretta TV della Superbike su Italia 1 e Italia 2 (qui tutti gli orari). Il campione del mondo uscente è pronto e carico per raccontarci nel dettaglio la stagione 2013, al microfono con Giulio Rangheri e Guido Meda, live da Phillip Island. Continua a leggere

Hamilton: vittima e colpevole

Hamilton - McLaren

Hamilton - McLaren

La squalifica, l’errore McLaren, la personalità che manca a Lewis

Questo sbugiardamento delle deposizioni alla fine del GP Australia ha già prodotto una vittima, Dave Ryan, direttore sportivo McLaren. Fu lui, molto probabilmente, per mascherare un errore della squadra, a suggerire ad Hamilton di cacciare qualche balla pur di portare via il terzo posto a Trulli.

Ryan rischia di perdere il posto ma è Hamilton a pagare il prezzo più alto sia sul fronte dell’immagine, sia sul fronte sportivo visto che arriverà quasi certamente una punizione severa da smaltire nelle prossime gare. Continua a leggere