Il cantiere Superbike

Ruote ferme, motori spenti, la Superbike è pronta al letargo invernale. Ma solo se parliamo di attività in pista, perché dietro le quinte siamo alle prese con un “furore” mai visto. Ed è normale che sia così perché siamo alla vigilia di cambiamenti, se non epocali, sicuramente di notevole importanza. Le nuove regole, non del tutto chiarite, spezzano il fronte: da una parte le Superbike vere e proprie, dall’altra le Superbike EVO, che dal 2015 diverranno l’unica proposta tecnica. Che fare? Anticipare il futuro per essere pronti e di conseguenza rinunciare in partenza a lottare per il vertice nel 2014 o sfruttare la tecnologia attuale fino in fondo e poi ripartire da capo? Continua a leggere

Ok, il prezzo è… mancante

Lo aspettavamo per metà maggio o giù di lì, è arrivato quando tutti sono in vacanza, per di più in forma incompleta. Il regolamento che dovrebbe cambiare il volto della Superbike, per il momento fino al 2016, è nero su bianco per alcune importanti voci, la prima quella del numero massimo di motori per pilota a stagione, 8, e adesso toccherà agli ingegneri far andare forte le moto senza che si rompano. Viene posta limitazione anche ai rapporti del cambio, mentre viene fissato un tetto per i prezzi di sospensioni e freni.  Continua a leggere