Sic “troppo” forte?

di Alberto Porta

I test di Sepang, dai, ci fanno gasare. Valentino va meglio di quanto si poteva prevedere, Dovizioso è sostanzioso e, soprattutto, c’è un Simoncelli stellare, che stacca la prima pole -anche se ideale- dell’anno e fa sorridere a 36 denti il suo team manager Fausto Gresini. Tutto bene, no? E invece “ni”, perché il Sic e i suoi, squadra rafforzata a dovere, potrebbero aver commesso un errore. Andare così forte subito, togliendo la ribalta all’imponente armata Honda-Repsol (Stoner-Dovi-Pedrosa), ha sapore di beffa per il megasponsor spagnolo che sta con la casa giapponese ininterrottamente da 17 anni. Continua a leggere

La Honda passa alla bresaola

Allarme rosso nei box di Jerez. Il motivo è presto detto. La Honda sta portando in pista una moto RC212 V, altrimenti nota come “Factory Spec”. Questa moto la sta utilizzando il solo Toni Elias, pilota spagnolo del Team Gresini. Ora, chiunque può capire che tra una “Spec” e lo “Speck” balla una semplice “K”, a causa di un errore di traduzione dei tecnici giapponesi. Quindi è evidente che addetti ai lavori e pubblico di Jerez sono a contatto con circa 300 chili di Speck, considerando i pezzi di ricambio. Trecento chili di speck a piede (di porco) libero, con l’aria che tira e la febbre suina che circola, equivalgono ad un attentato dinamitardo capace di mettere a repentaglio il futuro del Motomondiale tutto. Continua a leggere