Il peggior Vale è meglio di Jorge

Movistar Yamaha MotoGP's Italian rider  Valentino Rossi lifts his front wheel after the Moto GP race of the San Marino MotoGP, in Misano Adriatico on September 13, 2015.   AFP PHOTO / VINCENZO PINTOValentino Rossi fa un passo decisivo verso il decimo titolo mondiale nella peggior domenica della stagione, quella che segna l’interruzione della serie positiva di piazzamenti sul podio. Alla fine si è salvato solo grazie al suicidio agonistico di Jorge Lorenzo che lo ha marcato a uomo, prima dell’epilogo disastroso. Rossi ha clamorosamente sbagliato la lettura della gara, ma alla fine ha limitato i danni grazie a mestiere e fortuna. Jorge invece si è steso quando da lui ci si attendeva un cambio di passo, una scelta strategica differente che riuscisse a sorprendere Valentino. Continua a leggere

Vale, tesoretto in fumo

Movistar Yamaha MotoGP's Italian rider Valentino Rossi competes during the qualification of the Moto GP Czech Grand Prix in Brno, Czech Republic, on August 15, 2015. The Czech Grand Prix race will take place on August 16, 2015, at the 5,4 kilometre circuit in the southern Czech city of Brno.      AFP PHOTO / MICHAL CIZEKIl tesoretto accumulato nella prima parte della stagione è finito. La rabbia giovane ha consentito a Lorenzo di annullare il ritardo da Rossi, tant’è che il mondiale fosse finito oggi, a parità di punti, il campione sarebbe Jorge grazie a 5 vittorie contro le 3 del compagno di squadra. Un ferragosto amaro per Valentino che ostenta il sorriso nonostante la situazione sia diventata assai problematica. A Brno non ha sfruttato la partenza dalla prima fila, impiegando poi due giri per recuperare la piazza tre. Continua a leggere

Marquez alleato di Rossi

Foto de accion durante el Gran Premio Monster Energy de Catalunya Moto GP, en la Foto: (i)-(r) Marc Marquez, Valentino Rossi 14/06/2015/ MEXSPORT / Eric AlonsoE’ stato il leader virtuale del Mondiale per un giro appena, il primo. Poi, fino al sedicesimo passaggio Jorge Lorenzo si è ritrovato con un punto appena di svantaggio da Rossi. L’operazione rimonta si è infranta al giro 24, quando Marquez, dopo la lunga fase di studio, ha impallinato Jorge, mentre qualche metro più indietro Rossi stroncava la resistenza di un Pedrosa troppo pasticcione per puntare al podio. Così il dato di realtà che deve affrontare ora Lorenzo sono i 9 punti da recuperare ancora dopo Indianapolis. Continua a leggere

Attento Vale, Marquez è tornato

Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez (2nd R) celebrates winning the MotoGP Grand Prix of Germany at the Sachsenring Circuit on July 12, 2015 in Hohenstein-Ernstthal, eastern Germany. Repsol Honda Team's Spanish rider Marc Marquez won the race ahead of his team-mate Spanish rider Dani Pedrosa (2nd) and Movistar Yamaha MotoGP's Italian rider Valentino Rossi (3rd). AFP PHOTO / ROBERT MICHAELSul pistino della Sassonia la parola d’ordine era evitare il confronto con Rossi. Un programma che Marquez ha seguito alla lettera tant’è che Rossi lo ha intravisto sulla griglia di partenza, ritrovandolo più tardi al parco chiuso del Sachsenring. Dopo le polemiche di Assen Marc aveva bisogno di spedire alla concorrenza un messaggio chiaro forte. Lo ha fatto mettendo l’autografo sulla sesta vittoria di fila in Germania, tra 125, Moto2 e MotoGP. Insomma il marziano aveva dato segnali di ripresa in Olanda, e al Sachsenring è tornato a vestirsi con il guardaroba del supereroe. Continua a leggere

Rossi, un trionfo oltre i numeri e le date

MOTO-GP-ASSEN-PRACTICE28 giugno 1997. Valentino Rossi, 18 anni, vince il Gran Premio d’Olanda, classe 125. 27 giugno 2015. Valentino Rossi, 36 anni, vince il Gran Premio d’Olanda classe MotoGP.  Bastano le date a offrire un dato di realtà unico nella storia dello sport. Longevità agonistica unita a una fame rimasta intatta, nonostante Rossi abbia sfidato sull’asfalto svariate generazioni di piloti. Ma quanto accaduto sulla pista di Assen va oltre numeri e date. Continua a leggere