Quando avete sentito parlare di Schumi?

Tra le mille domande rivolte ai paddock sui vent’anni di Formula 1 di Schumacher è stata quella apparentemente più banale a offrire spunti interessanti.

Quando avete sentito parlare di Schumi per la prima volta nella vostra vita?

Alonso ha risposto così: “Purtroppo la prima volta che ho sentito il suo nome è stato il primo maggio del 1994, il giorno della morte di Senna. Prima conoscvo solo Ayrton, anche perché in Spagna nessuno trasmetteva le gare di Formula 1″. Continua a leggere

Fernando, fenomeno raro

Quando ha debuttato in Formula 1 aveva 19 anni, i capelli corti e una faccia che sembrava troppo grande sul suo fisico da ragazzino. Oggi Nando ha fatto festa spegnendo 30 candeline con una chioma fluente, muscoli scolpiti dagli allenamenti e la consapevolezza di essere un uomo fortunato.

Una fortuna condivisa pure da chi ha che fare quotidianamente con lui , soprattutto quando da affrontare ci sono sentieri che danno l’impressione di non avere una via d’uscita. Continua a leggere

Sacrifici umani

Molte persone non amano, addirittura non sopportano Flavio Briatore, i suoi modi, uno stile esposto e facilmente criticabile. Il personaggio è discutibile. Ma è discutibile anche questo modo di estrometterlo dalla sua poltrona di responsabile Ranault Sport. Intanto, la Renault. Il comunicato che annuncia l’uscita dal team di Briatore ( e di Pat Symmonds, direttore tecnico) non contiene nemmeno una parola di ringraziamento per gli uomini che hanno costruito la fortuna agonistica del marchio. Continua a leggere