Perché Vale ci prova

Perché è un motociclista, un pilota e non è diverso da tutti i suoi colleghi. Anzi, è esattamente la stessa cosa. Perché quando c’è di mezzo quel gustoso fatto del correre, vivere il paddock, continuare nella normalità a cavalcare la propria passione, i piloti hanno una fretta speciale. Non c’è un mondiale da vincere, ma un vuoto da riempire che a maggior ragione è più vuoto per Rossi che scalpita rispetto a quanto non lo sia per i telespettatori e i suoi tifosi. Continua a leggere

Schumi, un bel tormentone

Ha stracciato la pazienza di chiunque, diciamolo pure, ma ciò non toglie che sarebbe mooolto interessante, inutile nasconderlo. Schumi che rientra? Tormentone che, appunto, ci sta strapazzando l’inverno, ma che fa venire l’acquolina solo a pensarci.

A quella vecchia volpe di Mr E. (per i meno intimi: Bernie Ecclestone) non sembra vero di sganciare l’ennesima dichiarazione sibillina, sussurrando al Times che no, non si tratta solo di voci e, dovesse concretizzarsi, la cosa sarebbe davvero magica. Continua a leggere

La morte del sogno

E’ uno dei momenti più duri della mia vita” dice Schumi con un’espressione da lutto. A dimostrazione di avere a che fare con la morte di un sogno, il suo.

Tornare a correre, ricacciarsi in una sfida: questo gli importava e gli importa, a costo di compiere un azzardo che non sta con la sua età, con le fratture rimediate in moto, una delle quali non ancora guarita.

La conferenza stampa di Ginevra questo evidenzia, rendendo Schumacher pochissimo credibile quando ripete di non aver rimpiati per il ritiro dalle corse, deciso a fine 2006. Mai un accenno al desiderio di piantarla con i rischi, nessuna smentita sulla possibilità di riprovarci in un futuro prossimo o remoto. Continua a leggere