L’ultima spiaggia di Dani

Ma lo sa Pedrosa che questa è l’ultima spiaggia? Sembra proprio di sì. È l’ultima spiaggia del box, e concedeteci un po’ di esasperazione simil calcio (quando si parla di scudetto
dopo la prima giornata) perché la psicologia conta e c’è da tener dietro Marquez, per la prima volta nell’anno, dopo esserci finito dietro nelle prime due gare. Lo sa, sembra
saperlo Dani, che questo jolly – sull’asfalto di Jerez ha imparato ad andare in moto, prima di imparare a camminare – non è da sprecare, tanto più che vedere il fenomenino Marc con, addirittura, qualche difficoltà sembra una visione. Continua a leggere

Campione del mondo

Sul valore sportivo di Fernando Alonso credo che non sia nemmeno il caso di perdere tempo. Stiamo parlando di un pilota di rarissima qualità, di un campione assoluto. Quando la Ferrari lo ingaggiò, spendemmo più di una riga su questo sito per cercare di illustrare il senso e lo scopo di una scelta del genere, una scelta alla quale Jean Todt si era opposto per anni. La Ferrari dopo Schumi, dopo Raikkonen, con Massa in casa, aveva bisogno di un leader, di una sorta di capo-progetto capace di convogliare e capitalizzare gli sforzi di una grande famiglia sportiva prendendosi le responsabilità del ruolo.
Continua a leggere

Lewis sta cambiando

Dicono che le batoste a volte siano educative. La scorsa stagione Lewis Hamilton ne ha presa una grave. Ha collezionato tanti provvedimenti disciplinari da diventare l’osservato speciale dei commissari per poi chiudere il mondiale alle spalle di un compagno di team che nessuno ha mai considerato un predestinato. Le persone con grande talento innato spesso faticano a mettersi in discussione perché hanno una consapevolezza enorme di sè costruita sull’ammirazione altrui. Continua a leggere

Dani vs Sic

Li han messi seduti vicini. Bella mossa, congratulazioni. Un manna per i fotografi di tutto il mondo. Alla conferenza stampa del Mugello Pedrosa e Simoncelli si rivedono dopo il botto di Le Mans. Lo spagnolo è livido, Simoncelli è imbarazzato. Ha cercato un contatto con Pedrosa, via sms, e poi ha cercato di avvicinarlo qui per delle scuse, un chiarimento, qualcosa. Pedrosa si è sottratto con aria ironicamente impaurita. Se mi tocca mi spacca ancora.

Continua a leggere

Adesso tocca ai piloti

Barcellona. Mettiamo che sia finalmente una sfida ad armi pari. Mettiamo che il diffusore delle meraviglie faccia le meraviglie promesse e in un certo senso dovute (se si pensa al lavoro di chi ha dovuto stracciare il compito e rifarlo da capo, riprogettando meccanica e aerodinamica). Poniamo che la Ferrari abbia davvero la base per chiudere il gap e che la Brawn Gp non sia più una sagoma tanto lontana da non capire bene se è un miraggio o una creatura dello stesso pianeta. Cosa serve per riaprire davvero il mondiale? I piloti. Continua a leggere