Nando vuole la “remuntada”

Rassegnato? Macché! Fernando Alonso ha intenzione di far partire a Silverstone la “remuntada“, proprio su una pista poco adatta sulla carta alle caratteristiche della Ferrari.

Visto il momento delicato fin dalle libere del venerdì, Nando ha preso per mano la squadra cambiando un poco il metodo di lavoro, macinando più giri per avere il maggior numero di dati a disposizione da analizzare.

Dopo le prime 3 ore di prova Alonso si era esposto raccontando che solo la Red Bull era superiore alla Ferrari nel giro secco, mentre il passo in gara è praticamente simile a quello di Vettel e Webber. Continua a leggere

Scrivi a Grand Prix Moto

Quante volte guardando il Motomondiale, i servizi di Gran Prix o quelli di Studio Sport, vi è venuta la curiosità di saperne di più sui piloti, sul paddock o sui protagonisti?

Volete conoscere tutti i retroscena della pit-lane o della griglia di partenza? Vi stuzzica qualche aneddoto divertente o piccante sul vosto pilota preferito?

Bene, allora scrivete in questo spazio tutte le vostre domande. Le più interessanti le proporremo in TV, e sarà direttamente Paolo Beltramo (dai box), a rispondere durante la sua rubrica in “Gran Prix Moto“. Continua a leggere

Le bestie nere

Motegi sotto il diluvio

Motegi sotto il diluvio

E adesso? Adesso i paesi perseguitati dalla siccità si organizzeranno per convocare in massa il motomondiale, che è molto meglio di una danza della pioggia.

E giù acqua, come se piovesse, per l’appunto. Ci sono tre italiani in pole, giacchè per fare lo schieramento non c’era altro che i tempi delle libere.

Benissimo! Ma l’anomalia che ha prodotto il risultato è triste e grottesca, pur rimanendo ineluttabile. Lo sport nazionale a questo punto è prendersela con Carmelo Ezpeleta, che rappresenta l’organizzazione, che è l’Ecclestone delle moto. In alternativa ce la si prende genericamente con le televisioni alle cui esigenze, secondo il luogo comune, si piegherebbe il motomondiale, sempre e comunque. Continua a leggere

Il gioco vale la candela

Rossi c'è, anche di lunedì

Rossi c

Una pioggia memorabile ha portato ad un temporale ideologico sul merito di una corsa spenta sul nascere, ma che va recuperata.

Farlo in Qatar con un giorno di ritardo è razionalmente la soluzione più plausibile. A smenarci sono i liberi professionisti, quelli che si pagano viaggi e alberghi. A guadagnarci, forse, un sistema che sta provando a lottare con la crisi e non intende certo picchiare la faccia al primo GPContinua a leggere

Autocasey e Motovale

Stoner e Rossi

Stoner e Rossi

Dopo un test così i pronostici te li tirano dietro scontatissimi. Stoner non te lo pagano nemmeno bene. Troppa paga data a sua volta, a tutti, quando serviva vincere quella BMW in palio, secondo metodo collaudatissimo: dentro, schiaffone, fuori. Incredibile a guardarlo.

E’ come pensare ad Usain Bolt che si presenta ai blocchi senza riscaldamento e fa il record dei cento senza strapparsi. Beh, Casey Stoner lo fa di norma. Dopo averti ubriacato di dubbi su questa pista, magari. Che non piace nè a lui nè alla sua moto. E figurati se gli piacesse!
Continua a leggere