O’ scugnizzo Vettel

Mai come in questo periodo di furbetti (sportivi e non) fa piacere la vittoria di un non furbetto come Webber, pezzo di pane fatto pilota, capace di mettere sull’asfalto un ritmo di gara da zittire tutti, noi compresi. Ribadisco, comunque, quanto detto altre volte: Marc ha il carisma di un gregarione tagliato giù con l’accetta, niente di personale, ma sa anche trasformarsi ogni tanto in un fuoriclasse puro. Continua a leggere

Alonso è un indizio per Massa

Tu puoi essere buono fuori dalla pista, ma se sei buono in Formula 1 non vincerai mai niente“. Lo raccontava Ayrton Senna.

Insomma per fare questo sport devi avere un bagaglio di cattiveria “positiva” da scaricare sull’asfalto, ma soprattutto sulla concorrenza, a cominciare dal compagno di squadra.

Fernando Alonso appartiene a quella categoria lì, il gruppo ristretto di fenomeni che hanno fatto la storia del circo. Continua a leggere

Massa, non sei credibile

Massa ha capito quel che è successo? E ha un’idea di quel che succederà?

I dubbi spuntano alle prime dichiarazioni ungheresi, retoriche quanto volete, ma firmate comunque da un pilota passato dal compagno quattro giorni fa, come tutti sappiamo.

Il problema – per Felipe – è che non avrebbe senso, visto l’accaduto, che la Ferrari si comportasse in modo diverso questa domenica. Quindi “Dovesse ricapitare, sta volta vinco io” è una dichiarazione surreale. Continua a leggere