Il rompiballe Fernando

formula 1 gran premio GP del giappone - prove libereFernando Alonso? Un rompiballe pieno di pretese. Consumato il divorzio emergono come d’incanto le scorie maturate in cinque anni di rapporto. Il bidone si è scoperchiato e ora è il momento dei veleni. Peccato che la storia della Formula 1 sia ricca di campioni che al tempo stesso erano dei rompiballe. In entrambi i settori Ayrton Senna è stato il più grande. Un martello sul fronte delle pretese tecniche ed economiche, pretese che erano il giusto corrispettivo per i numeri che Ayrton metteva sull’asfalto.  Continua a leggere

Ferrari, tutto da perdere

Singapore - Automobilismo -  formula 1 gran premio GP di singapoAlonso via per Vettel? La Ferrari ha tutto da perdere. Alonso in questi 5 anni ha fatto 621 punti in più dei suoi compagni di squadra, ne ha 88 in più di Raikkonen in questa stagione: le opinioni sono una cosa, i dati un’altra Nando è il pilota dal rendimento migliore. Io avrei fatto il possibile per tenerlo, evidentemente non ci sono state le condizioni visti i malumori dello spagnolo. Continua a leggere

Premi di consolazione

Poteva fermarsi per l’happy hour e vincere lo stesso, invece Seb ha preferito tirare dritto per triturare tutti assieme nuovi record e la concorrenza. I suoi colleghi lo avevano visto da vicino al momento del tea time,  quando aveva parcheggiato la macchina prima del via. Poi hanno dovuto aspettare quasi l’ora di cena per ritrovarlo a far festa sul podio. Chissà se stavolta il biondino offrirà almeno da bere a chi è costretto a lottare per i premi di consolazione. Roba piccola solo all’apparenza, perché in realtà ballano milioni di euro. Si tratta del secondo posto nel mondiale costruttori che adesso è nelle mani della MercedesContinua a leggere

Vettel non è solo Red Bull

Ventisei anni, 4 titoli mondiali di fila, 36 vittorie e 43 pole position il tutto dentro appena 117 Gran Premi. Trattasi del cartellino personale di Sebastian Vettel, pilota che chilometro dopo chilometro si prepara a riscrivere la storia della Formula 1. Prima di lui a calare un filotto del genere erano riusciti solo Juan Manuel Fangio e Michael Schumacher. Ora il prossimo bersaglio del biondino è pareggiare i conti con l’illustre connazionale,  con l’obiettivo di mettere le mani sul quinto titolo consecutivo nel 2014.  Continua a leggere

Alonso, il titolo è andato

L’anno scorso Alonso archiviò la pratica Monza con un terzo posto che gli garantiva comunque 39 punti di vantaggio su Sebastian Vettel. Come andò a finire in Brasile è scritto negli annali della Formula 1. Terzo titolo mondiale di fila per il biondino con lo sguardo di Nando perso nel vuoto, un pilota distrutto che non poteva credere di aver perso ancora una volta nella volata finale. Dodici mesi più tardi a Monza Alonso ha fatto un saltino in avanti, secondo, ma la classifica del campionato è pessima: 53 punti di distacco, il che significa due vittorie abbondanti di differenza. Insomma lo scenario tende decisamente alla dominante scura, nonostante l’impegno di un pilota che di sabato perde le staffe ma che di domenica sa sempre mettere in pista qualità e sostanza fuori dalla norma. Continua a leggere